– Scopri il borgo

All’interno delle mura merlate, oltre il ponte levatoio, le costruzioni del Borgo si susseguono lungo la via maestra in un percorso estremamente suggestivo. Esse ripropongono edifici piemontesi e valdostani, accostati a costituire un nucleo abitato animato dalle botteghe artigiane. Dalla fontana alla tettoia del forno per il pane, dal laboratorio del maniscalco, all’Ospizio per accogliere i pellegrini.  Sotto il portico della Casa di Bussoleno è allestita una cartiera con l’antica pila a magli che sfilaccia gli stracci per la carta. Diciassette edifici principali, con passaggi verso l’esterno che interrompono la continuità dei portici, dove si affacciano le botteghe e i laboratori artigiani, e alcuni slarghi animati dal suono delle fontane e impreziositi dall’affaccio della chiesa e dalle facciate monumentali.

1. Croce lignea    2. Mura merlate    3. Torre rotonda d’angolo    4. Torre di Oglianico    5/6. Forno e tettoia del maniscalco    7. Fontana di Salbertrand   8. Albergo dei Pellegrini    9. Prima Casa di Bussoleno con la bottega del ferro   10. Seconda Casa di Bussoleno con la cartiera   11. Casa di Frossasco   12. Porta di Rivoli   13. Casa di Alba con la stamperia   14. Torre di Alba   15. Casa di Cuorgné   

 16. Chiesa – sala espositiva   17. Casa di Avigliana – Biglietteria   18. Casa di Chieri  19. Cortile di Avigliana   20. Torre di Avigliana   21. Casa di Pinerolo   22. Casa di Mondovì   23. Fontana del melograno    24.  Casa di Ozegna   25. Casa di Borgofranco   26. Casa di Malgrà   27. Rocca   28. Tettoia per le armi   29. Giardino delle delizie   30. Giardino dei semplici   31. Orto

Spostati sulla mappa per scoprire gli edifici

Mappa degli edifici che compongono il Borgo

Mappa degli edifici che compongono il Borgo
Casa di Avigliana Casa di Borgofranco Prima Casa di Bussoleno Casa di Chieri Chiesa Cortile e Torre di Avigliana Casa di Frossasco Casa di Malgrà Casa di Mondovì Casa di Ozegna Albergo dei Pellegrini Casa di Pinerolo Torre di Alba Torre-porta di Oglianico Casa di Alba La Rocca Casa di Cuorgnè Seconda Casa di Bussoleno Tettoia Giardini

Casa di Avigliana

Prende il nome alla Casa della Porta Ferrata di Avigliana, uno dei principali centri medievali del Piemonte, che conserva ancora oggi importanti architetture del XIV e XV secolo.

Per saperne di più sulla Casa di Avigliana

Casa di Borgofranco

La facciata principale verso il Po in laterizio con intelaiatura in legno è ripresa da case originali di Borgofranco e Borgomasino, nel Canavese.

Per saperne di più sulla Casa di Borgofranco

Prima Casa di Bussoleno

La Casa è ispirata a una abitazione della nobile famiglia Aschieri a Bussoleno, titolare di ampi possedimenti in Valle di Susa.

Per saperne di più sulla prima Casa di Bussoleno

Casa di Chieri

Il modello di questo severo edificio coronato da merlatura è l’imponente palazzo della famiglia Villa presso Chieri.

Per saperne di più sulla Casa di Chieri

Chiesa

L’edificio con la sua ricca decorazione pittorica e in cotto unisce numerosi modelli tratti da diverse architetture medievali piemontesi.

Per saperne di più sulla Chiesa

Cortile e Torre di Avigliana

Il cortile con torre angolare, delimitato da edifici aperti da portici e loggiati, prende il nome dalla torre dell’orologio nel Borgo Nuovo di Avigliana.

Per saperne di più sul Cortile e Torre di Avigliana

Casa di Frossasco

Ispirata ad un edificio storico ancora oggi conservato a Frossasco, nel pinerolese, la casa è caratterizzata dall’ampio porticato al piano terreno su cui si aprono le attività commerciali e artigianale.

Per saperne di più sulla Casa di Frossasco

Casa di Malgrà

Affacciata verso il Po, questa abitazione caratterizzata da un alto palco ligneo prende la sua denominazione dal Castello di Malgrà presso Rivarolo Canavese, preso a modello per la decorazione delle finestre.

Per saperne di più sulla Casa di Malgrà

Casa di Mondovì

Deriva da un imponente palazzo trecentesco di Mondovì, residenza della famiglia Bressani, ma diminuito di un piano per motivi statici e per pareggiarne l’altezza con le case vicine.

Per saperne di più sulla Casa di Mondovì

Casa di Ozegna

Si trova prima dell’uscita verso il Po ed è caratterizzato da uno spirito rinascimentale. L’affaccio principale è verso il fiume, dove un tempo si apriva il cortile ombreggiato dagli alberi.

Per saperne di più sulla Casa di Ozegna

Albergo dei Pellegrini

E’ la tipica struttura di assistenza diffusa nelle città dell’Europa medievale. In questi edifici, di solito collocati all’ingresso dell’abitato, trovavano accoglienza i viandanti, gli infermi e i mendicanti.

Per saperne di più sull’Albergo dei Pellegrini

Casa di Pinerolo

E’ realizzata sul modello della Casa del Senato di Pinerolo, nel 1451 sede del tribunale istituito da Lodovico d’Acaja e dal 1713 sede del Senato del Pinerolese.

Per saperne di più sulla Casa di Pinerolo

Torre di Alba

La casa-torre è una struttura abitativa e difensiva che svetta al di sopra degli altri edifici. Per la sua costruzione fu presa a modello una delle torri di Alba, città delle Langhe.

Per saperne di più sulla Torre di Alba

Torre-porta di Oglianico

E’ l’ingresso al Borgo Medievale, in mattoni e pietre copiata dal quella del ricetto di Oglianico, nel basso Canavese. Ha due aperture: la maggiore per i carri e i cavalli, la più piccola a destra, detta postierla, per l’accesso pedonale.

Per saperne di più sulla Torre-porta di Oglianico

Casa di Alba

Il modello principale di questa casa risale a un edificio trecentesco della via maestra di Alba, importante centro delle Langhe. Destinata all’esercizio di attività artigianali e commerciali, ha una portico spazioso con un ricco soffitto dipinto che riproduce l’esemplare di una casa di Chieri della famiglia dei mercanti e banchieri Villa.

Per saperne di più sulla Casa di Alba

La Rocca

Casa di Cuorgnè

Una delle costruzioni più spettacolari della via maestra si ispira alla Casa di Cuorgnè detta del Re Arduino, esempio di edilizia abitativa per le facoltose famiglie del Piemonte quattrocentesco.

Per saperne di più sulla Casa di Cuorgnè

Seconda Casa di Bussoleno

L’edificio, composto da due unità di altezza diversa e sorretto da cinque pilastri dipinti, è stato copiato da una casa ancora esistente nel centro storico di Bussoleno, in Valle di Susa.

Per saperne di più sulla Seconda Casa di Bussoleno

Tettoia

Giardini

Cortili e fontane

Piazzetta e fontana di Salbertrand

Nella piazzetta col forno (5), all’ingresso del Borgo è collocata una fontana in pietra con la data 1484 incisa in caratteri gotici “MIL CCCC LXXXIIII” (7). L’acqua zampilla da un vaso sollevato in alto su una colonnetta, per attingere con grandi recipienti da appoggiare sulle barre di metallo che attraversano la vasca. Fontane di questo tipo, con vasca quadrangolare o poligonale decorata ad archetti e colonna sormontata da una coppa, si trovano diffuse nell’alta Valle di Susa: per il Borgo furono prese a modello in particolare quelle di Salbertrand e di Oulx

Pozzo di Dronero

Il pozzo, a servizio di tutto l’abitato, è nel cortile di Avigliana (19). La vera del pozzo in pietra è l’unico manufatto realmente quattrocentesco del Borgo: proviene da una casa di Dronero di proprietà, nel 1884, del cavalier Giuseppe Voli d’Avena. Reca gli stemmi delle famiglie che potevano esercitare diritti sull’uso dell’acqua della falda: i marchesi di Saluzzo e i Berardi, signori di San Damiano.

Cortile e fontana del melograno

La piazza più grande del Borgo prende il nome dalla riproduzione della raffinata fontana del Castello di Issogne, in Valle d’Aosta, risalente al primo Cinquecento (23). In ferro battuto, rappresenta un albero di melograno. Fu realizzata per il padiglione piemontese all’Esposizione Internazionale di Roma del 1911; era dipinta e dorata, come ancora allora l’originale, secondo le annotazioni prese da Alfredo D’Andrade nel 1887. Fu collocata nel cortile del Borgo nel 1928, in occasione dei festeggiamenti del decennale della vittoria della prima guerra mondiale e dei cinquecento anni dalla nascita di Emanuele Filiberto, il duca di Savoia che portò la capitale da Chambéry a Torino.

COOKIE E PRIVACY POLICYACCESSIBILITÀCREDITS

BORGO MEDIEVALE – Viale Virgilio, 107 (Parco del Valentino) 10126 Torino
+39 01101167101+39 01101167102
borgomedievale@comune.torino.it

Back to top