– Albergo dei Pellegrini

Appena varcata la torre – porta di Oglianico, si prospetta sulla sinistra l’Albergo dei Pellegrini, tipico edificio adibito alla sosta diffuso lungo gli itinerari dell’Europa medievale.

La struttura è divisa da un marcapiano ad archetti intrecciati e denti di sega; al piano inferiore si apre un porticato, mentre a quello superiore fanno bella mostra due finestre bifore.

La facciata, intonacata e festosamente dipinta, è ricavata da esempi provenienti da Avigliana e Saluzzo;  i due bacini invetriati sulle lunette traggono ispirazione dal campanile di S. Antonio di Ranverso. La parte pittorica è completata da un San Vito proveniente da Piossasco e dagli stemmi di San Rocco e Monferrato. Un polittico invetriato con pellegrino e santi francescani, posto nel sottoportico, deriva da un modello conservato sulla facciata di un albergo a Capriata d’Orba (lungo la via di Genova), ora scomparso. Curiosa è la pertica che sporge a fianco della casa, destinata a stendere i panni e copiata da modelli rinvenuti a Saluzzo.

Dalla porta di destra nel 1884 si accedeva alla bottega del fabbro Giuseppe Guaita, specializzato nella produzione di manufatti in ferro battuto in stile medievale. Negli anni Trenta del ‘900 la Federazione Fascista Autonoma degli Artigiani d’Italia affidò i locali al falegname, che allestì la bottega del legno. La porta di sinistra permette l’accesso ancora oggi al piano superiore, in cui è ospitata dal 2007 la Casa della Didattica.

 

COOKIE E PRIVACY POLICYACCESSIBILITÀCREDITS

BORGO MEDIEVALE – Viale Virgilio, 107 (Parco del Valentino) 10126 Torino
+39 01101167101+39 01101167102
borgomedievale@comune.torino.it

Back to top